La Fiera del Tappeto polverizza i record di presenze e incassi.

il 60 per cento dei visitatori viene da fuori.


Mogoro_Fiera_Artigianato_2015

MOGORO. «Chi viene qui, si innamora già dalla prima visita. E se lo dico io, che sono il sindaco, certo è di parte. Ma quest’anno mi ritrovo spesso a constatare di non essere il solo a rimanere folgorato dalla bellezza della Fiera del Tappeto. Sono davvero in tantissimi i visitatori che hanno riconosciuto il grande valore artistico e storico, nonché le potenzialità di questa esposizione.
Il nostro compito, come mogoresi, sarà quello di non fermarci e contribuire alla sua diffusione e continua valorizzazione».
Sandro Broccia inizia a tirare le somme della Fiera del Tappeto, che questa settimana attende l’ultima ondata di visitatori. Si chiude lunedì 31 agosto ma i numeri fanno già registrare un’edizione da record. «I dati sono più che positivi, possiamo già contare un ricavo di vendite pari al totale dello scorso anno, che già era stato più che soddisfacente – continua il primo cittadino –. Abbiamo un buon 20 per cento di presenze in più, e manca ancora l’ultima settima durante la quale abbiamo sempre il picco di affluenza. Inoltre, diversamente dagli altri anni, il flusso dei visitatori è stato costante. Questo vuol dire che non ci sono stati mai dei giorni morti, come poteva accadere nelle passate edizioni nei primi giorni della settimana. L’attenzione e le presenza sono state sempre ben distribuite».

L’edizione 2014 si era chiusa con un valore dell’incasso di circa 135mila euro, che aveva già raddoppiato il valore dell’incasso 2013 ed è quindi destinato quindi ad aumentare in questo 2015. Le potenzialità della Fiera sono, inoltre, ancora più evidenti se si considera anche un altro dato. «Le analisi sono ancora in corso e bisognerà attendere il riscontro di quest’ultima settimana, ma dai questionari raccolti fino a oggi risulta che una percentuale pari ad almeno il 60 sul totale sono turisti e visitatori non locali, anche stranieri. E il dato è in aumento esponenziale rispetto agli anni scorsi, potrebbe arrivare anche al 70 per cento». Preziosissimo quindi il lavoro fatto da un gruppo di ragazze di Mogoro che lavorano in giro per il mondo e che si sono messe al servizio della Fiera, proponendo ai visitatori la compilazione di un questionario. Nella scheda, con un sistema a crocette, si forniscono varie indicazioni, come la provenienza o le impressioni sull’esposizione. Chi non l’ha compilato sul momento, può anche rimediare on-line sul sito fieradeltappeto.it e contribuire così alla raccolta delle informazioni che serviranno per far crescere la Fiera. «Creeremo una preziosa banca dati – conclude Sandro Broccia –, dalla quale di anno in anno potremo attingere per monitorare il trend di gusti e presenze, con la possibilità quindi di fare una serie di analisi molto utili per lo sviluppo futuro della Fiera».

Caterina Cossu


La Nuova Sardegna
Giovedì 26 Agosto 2015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...