Elezioni Politiche 2013 – parte 1

Chi sei e perchè mi parli di politica?

scelta-civica_con-monti provecolore 5

Ciao, ci conosciamo ma a dire il vero non abbastanza.
Mi faccio chiamare Mirko Assange Monty ma solo per sfizio, il mio vero nome è quello che già sai.
Sono un cittadino italiano come te, volente o molente.
Quelle che puoi leggere qui sotto sono alcune mie personali riflessioni in materia di politica “nazionale”.

Tralasciando il singolare fatto che io scelga di dedicare il mio tempo a questo argomento anzichè dedicarmi ad attività più entusiasmanti,
perchè tu dovresti spendere i tuoi preziosi minuti a leggere quello che penso io?

Non ho una risposta per questa domanda però ti propongo un quesito.
Hai sentito ore di programmi TV in cui i soliti professionisti della politica e dell’informazione vogliono convincerti a votare per l’uno o l’altro.
Ora non sei curioso di sapere cosa pensa una persona normale sullo stesso argomento?
Pensi che il tuo punto di vista possa essere più vicino al mio o a quello di persone che passano metà del loro tempo fra poltrone e salotti, fra parlamento e TV?

Beh non importa come la pensi, per me non fa differenza,
come non la fa per quelli della TV.
Però, se sei arrivato a leggere fin qui significa che sei curioso di saper dove voglio andare a parare.

Non ti dirò tutto subito.
Voglio sviluppare questo discorso con calma, abbiamo tempo.
Manca ancora un pò alle elezioni.
Prima di entrare nel vivo dell’argomento voglio subito chiarire perchè mi occupo della situazione politica italiana.

La politica è argomento a cui mi appassiono da tempo.
Per motivi a molti incomprensibili dedico all’argomento lo stesso interesse che altri dedicano al calcio, alla musica o ai propri hobby.
Tornando indietro con la memoria, credo che la mia presa di coscienza risalga grosso modo all’anno 1992.
In quegli anni si assisteva al crollo della prima repubblica e di lì a poco sarebbe cominciata l’epoca del Berlusconesimo, che ancora in qualche maniera prosegue.
Erano per me gli ultimi anni delle scuole superiori, anni in cui ci si prepara per la maturità, anni in cui si inizia a votare, anni in cui è lecito formarsi una propria rispettata opinione.
Da allora a oggi sono stati molti gli stimoli ad approfondire l’argomento e altrettante le delusioni che mi avrebbero potuto portare a disinteressarmene.
Forse per la mia indole personale o per aver avuto la sensazione di vivere un momento storico di importante rilevanza, ha sempre prevalso la volontà di essere informato, di avere un’opinione chiara, di voler decidere con criterio per chi votare alle elezioni.

Nello stesso arco di tempo tuttavia non sono riuscito ad assistere allo sperato cambiamento tanto invocato da tutte le parti.
Le cosiddette riforme che tutti hanno sempre annunciato di voler fare, nessuno mai le ha fatte.
Il rinnovamento di cui si è parlato è un’argomento ormai consolidato nelle discussioni degli immarcescibili medesimi personaggi politici e niente di più.

E’ successo di tutto.
L’Italia ha subito passivamente la giusta sorte che spetta a chi colpevolmente dilapida il proprio patrimonio senza aver coscienza del declino di un sistema inadatto ai tempi correnti, e nonostante ciò la classe politica è formata ancora dalle stesse persone.

Continua…
[ Parte 2.   In cui l’autore inizia la propria dissertazione parlando dei principali protagonisti delle elezioni a partire dal più datato e ingombrante, il dinosauro ]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...