Firmato l’accordo per la valorizzazione del Nuraghe Cuccurada

Il Sindaco del Comune di Mogoro Sandro Broccia e il Direttore regionale del Ministero dei Beni Culturali Dott.ssa Maria Assunta Lorrai, hanno firmato il tanto atteso Accordo per la valorizzazione del sito archeologico denominato Nuraghe Cuccurada.

L’Accordo consegna alla cura del Comune un sito archeologico di grandissima importanza e  valore nel panorama isolano, che ha visto 11 campagne di scavo durate ben 16 anni (la prima campagna risalente al 1994-95) e oltre 3 milioni di euro di fondi regionali e comunali spesi per la valorizzazione del  monumento. L’Accordo, che rende definitivamente fruibile l’area archeologica, consentirà di aprire il sito a turisti e cittadini e di far conoscere le risultanze degli studi e dei lavori di scavo, facendo ottenere all’Amministrazione Comunale un grande risultato in termini di visibilità turistica e di sviluppo del territorio.

L’Assessore alla cultura del Comune di Mogoro Maria Cristiana Scanu dichiara : “Ora si apre per l’Amministrazione una sfida ambiziosa: rendere la gestione di tutta l’area archeologica economicamente autonoma, vantaggiosa e redditizia  per una nuova e giovane impresa che voglia mettersi in gioco e raccogliere la sfida. Il comune sta,  infatti, elaborando il bando di gara che assicurerà l’apertura dell’area nella prossima primavera. Il Comune sta già lavorando alla pubblicizzazione e promozione del monumento presso scuole, biblioteche, tour operator e agenzie di viaggio. L’area archeologica è immediatamente fruibile in quanto già da tempo sono state realizzate tutte le strutture necessarie per l’accoglienza ottimale dei visitatori, al suo interno trovano infatti spazio la biglietteria, una unità introduttiva dotata di pannelli esplicativi, un punto ristoro, il book shop, e i servizi igienici; tutti gli spazi sono completamenti arredati e  pronti all’utilizzo. “

Il Nuraghe Cuccurada, che costituisce il più importante complesso nuragico del territorio, è inserito in una vasta area di notevole valenza ambientale.
La posizione geografica ha un rilievo fondamentale, infatti, il promontorio domina la piana campidanese, tanto che il castello nuragico fungeva da privilegiato punto di avvistamento e di controllo della porta naturale verso i territori interni. La posizione risulta ancor più strategica oggi, se letta in chiave turistica, visto che il sito prospetta in maniera spettacolare sulla strada più trafficata della Sardegna, la 131.

Il maestoso insediamento pre/proto nuragico di Cuccurada è composto da un complesso fortilizio polilobato, imperniato su un primitivo edificio a corridoio, e da una poderosa struttura ciclopica a pianta ellittica, da una maestosa muraglia megalitica e da un villaggio circostante. La ricerca e il lavori di scavo si sono concentrati sul complesso polilobato che si è rilevato particolarmente interessante dal punto di vista scientifico per il ritrovamento di un piccolo gruppo bronzeo e di ulteriori reperti di notevole pregio documentale e artistico nonché Per alcune particolarità costruttive che, adeguatamente indagate, restituirebbero interessanti nozioni sull’evoluzione della civiltà architettonica nuragica.

L’insieme delle attività di restauro e valorizzazione si sono svolte sotto la direzione scientifica del prof. Enrico Atzeni del Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Cagliari  e della Sopraintendenza archeologica nella persona della dot.ssa Emerenziana Usai, con il coordinamento dell’archeologo prof. Riccardo Cicilloni.

comunicato a cura del Comune di Mogoro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...