Almanacco: Aprile 2011

Venerdì 29 Aprile 2011.
E il mese volge al termine. Buon pomeriggio. Cari auguri a tutte le Caterina. Mi permetto di spendere un po del mio e del vostro tempo per parlarvi di Santa Caterina da Siena, Patrona d’Italia e d’Europa, ambasciatrice di pace. Nata a Siena, ventiquattresima di venticinque figli. Aveva un carattere piuttosto deciso. All’età di 6 anni rivelò al suo confessore che Gesù le era apparso e le aveva chiesto di seguirlo, a 7 anni decise di diventare sua sposa. Per tre lunghi anni rimase in preghiera per dedicare la propria vita al rinnovamento della Chiesa che in quel periodo era turbata da lotte e divisioni interne. Molti personaggi importanti dell’epoca, politici, cardinali, religiosi e laici si rivolgevano a lei per chiedere consiglio anche su importanti questioni pubbliche. Caterina non sapeva scrivere ma dettava lettere piene di consigli e saggezza e le mandava ai nobili, ai re ed anche al papa, chiedendo che dalla Francia tornasse a Roma. Dettò anche il suo libro più importante “Il Dialogo della Divina Provvidenza “. Non sapeva neanche leggere ma voleva assolutamente leggere la Bibbia così, dopo giorni di estenuanti fatiche, raccontò di aver ricevuto da Dio il dono della lettura. Lei pregava tanto per la pace, si ammalò e morì stroncata dalle tante fatiche fatte per amore del prossimo. E’ stata proclamata Patrona d’Italia insieme a San Francesco e proclamata Dottore della Chiesa. Bella la sua storia. Si dice che Gesù le apparse con la Madonna e gli altri Santi e le regalarono un anello tempestato di rubini in segno delle nozze con Cristo. Questo anello era visibile solo ai suoi occhi. Così come le stimmate, che rimasero invisibili fino al giorno della sua morte.

Giovedì 28 Aprile 2011.
Buon pomeriggio a tutti. Oggi si festeggia Santa Valeria Martire ma io vorrei parlarvi della Festa del Popolo Sardo: “Sa Die de sa Sardigna“. Tale festa è stata istituita dal Consiglio Regionale il 14 Settembre del 1993 , ricordando la sommossa del 28 Aprile 1794 dove i sardi costrinsero alla fuga il Viceré Balbiano  in seguito al rifiuto del governo torinese di soddisfare le richieste dell’allora Regno di Sardegna per riservare ai sardi le cariche pubbliche, un Consiglio di Stato a Cagliari e un Ministero per gli Affari in Sardegna. Nel mese di Maggio di quello stesso anno furono imbarcati con la forza su delle navi e rispediti nella loro regione. Anche Alghero e Sassari si unirono alla sommossa per liberare l’isola. Questa è la nostra storia.

EVENTI: Domenica 1° Maggio grandi eventi a Mogoro: al Teatro Comunale si esibiranno i più bravi ballerini della Sardegna, mentre a Carcaxia ci sarà il pranzo di autofinanziamento scout: come ogni anno circa 500 persone si ritroveranno a mangiare a “menù fisso” gustando specialità tipiche nostrane, terminando con dolci di ogni tipo fatti dalle mamme dei ragazzi scout. Come ogni anno si andrà a Carcaxia in passeggiata ecologica. Unitevi numerosi.
Mi scuso ma a causa del mio coinvolgimento con il gruppo scout questa settimana ho avuto impegni improrogabili e non ho aggiornato l’almanacco  con la settimana parrocchiana. Me ne scuso: dalla prossima settimana cercherò di essere più efficiente. Saluti.

Venerdì 22 Aprile 2011.
Buona Sera a tutti. Oggi è Venerdì Santo, la Passione del Signore. Prima di parlarvi di nostro Signore Gesù vorrei fare una piccola parentesi e parlarvi di un evento legato alla nostra Parrocchia.

Ieri sera, Giovedì Santo, prima della Santa Messa della lavanda dei piedi, con grande commozione il nostro caro Don Corrado ha informato i presenti del suo trasferimento. Era nell’aria già da diverso tempo, ora è concreto: il 5 Giugno ci lascerà ed andrà a Villacidro nella Parrocchiale di Santa Barbara, parrocchia dove esercitò i suoi primi anni di sacerdozio. Il 3 Luglio arriverà come parroco Don Giovanni Cuccu, parroco di Gonnosfanadiga.
“Ciao Don Corrado, arrivederci, continua la tua missione di fede con la consapevolezza di agire sempre nel nome di Dio. Tutta la comunità ti è grata per l’impegno svolto in 10 anni di servizio tra noi, per il cammino fatto insieme, per i valori umani, sociali, cristiani, che hai proposto e che ci guideranno nel nostro percorso futuro. Abbiamo l’obbligo di guardare avanti ma i nostri sentimenti di affettuosa amicizia ti accompagneranno. Sincera gratitudine e voti augurali per la tua nuova Missione Pastorale”.
Venerdì Santo: la Croce è il supremo simbolo della sofferenza e della morte di Gesù, vero Dio e vero uomo che, con il Suo sacrificio ci ha riscattato dalla morte del peccato indicandoci la vera Vita che passa attraverso la sofferenza.
Nella sua Passione Gesù ci trasmette gli avvenimenti dolorosi che lo colpirono fino alla morte in croce. Ecco il nome di Via Crucis, con le 14 stazioni che in ogni chiesa vengono attaccati alle pareti come dei piccoli quadretti raffigurati con varie espressioni artistiche.
Alla Passione di Gesù viene associata l’immagine della Vergine Addolorata che i più grandi artisti hanno rappresentato come la “Pietà” di Michelangelo, il “Compianto sul Cristo morto” di Giotto, la “Crocifissione” del Masaccio .
Il Venerdì Santo è il giorno della Croce, questo simbolo che è di guida ai cristiani, centro di dolore e sofferenza seppure accettata e trasfigurata; e si sa che a nessuno piace soffrire e tutti vorrebbero tendere alla felicità senza prima soffrire.
Ore 20.30 Parrocchia San Bernardino per la Via Crucis.

Giovedì 21 Aprile 2011.
Buona giornata…che tempaccio!
Oggi per la chiesa cattolica è una giornata importante, giornata di passione. Il Giovedì Santo è riservato a due distinte celebrazioni liturgiche: al mattino, nelle Cattedrali, il Vescovo, attraverso una solenne cerimonia, consacra il Sacro Crisma, cioè l’olio per i Sacramenti del Battesimo, della Cresima e Ordine Sacro e gli altri tre oli usati per il Battesimo, Unzione degli Infermi e per ungere i Catecumeni.

Nel tardo pomeriggio c’è la celebrazione della Messa in “Cena Domini”  cioè la Cena del Signore. Non è una cena qualsiasi è l’Ultima Cena che Gesù tenne insieme ai suoi Apostoli importantissima per le sua parole e per gli atti scaturiti. Sapete, la Pasqua è la più solenne festa ebraica e viene celebrata con un preciso rituale che rievoca le meraviglie compiute da Dio nella liberazione degli Ebrei dalla schiavitù egiziana. In quella notte si consuma l’agnello precedentemente sgozzato ed è permesso mangiare solo pane azzimo, senza lievito.
Gesù dopo la cena e dopo la lavanda dei piedi ad ognuno di essi, dove preannunciò che uno di loro lo avrebbe tradito, si ritira nell’orto degli ulivi luogo abituale per le sue preghiere a Gerusalemme, in compagnia degli Apostoli, i quali, stanchi della giornata si addormentarono. Più volte furono svegliati da Gesù, che interrompeva la sua preghiera “La mia anima è triste fino alla morte. Restate qui e vegliate” “vegliate, pregate, per non entrare in tentazione ; lo Spirito è pronto ma la carne è debole; basta, è venuta l’ora: ecco, il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani dei peccatori: alzatevi e andiamo! Ecco, colui che mi tradisce è vicino”. E’ cominciata la Passione di Cristo, i riti liturgici del Giovedì Santo si concludono con la reposizione dell’Eucaristia in una Cappella laterale delle chiese addobbata a festa per ricordare l’Istituzione   del Sacramento. Tutto viene oscurato in segno di dolore perchè è iniziata la Passione di Gesù; le campane tacciono, l’altare diventa disadorno, il tabernacolo vuoto con la porticina aperta, i Crocifissi coperti.
Alle ore 18.00 tutti in chiesa, in perfetto silenzio, Don Corrado farà la lavanda dei piedi, come fece Gesù ai suoi Apostoli: ci saranno anche quei giovani con l’uniforme azzurra ed il fazzolettone: gli scout del Mogoro 1°. 

Martedì 19 Aprile 2011
Buona giornata a tutti. oggi si festeggia San Leone IX papa. Il suo nome da laico era Brunone, nacque in Alsazia da una famiglia di grandi vassalli che da molte generazioni avevano avuto funzioni di governo. A 18 anni divenne canonico della Chiesa di Saint Etienne e a 22 divenne diacono. Dopo quattro anni fu eletto vescovo e, all’età di 47 divenne Papa prendendo il nome di Leone. Combatterà durante tutto il suo pontificato fenomeni come la Simonia (compravendita di cariche ecclesiastiche , assoluzione dei peccati e di indulgenze). Morì a Roma all’età di 52 anni in una casa nei pressi di San Pietro ma, visto le molte guarigioni che avvenivano al cospetto della sua tomba, Papa Vittore III fece trasferire il suo corpo all’interno della Basilica di San Pietro. E’ Patrono della città di Benevento.

CURIOSITA’ Siamo in Settimana Santa e la chiesa ed il suo pastore cambia colore: vi parlo dei colori liturgici.
Essi sono le varietà cromatiche utilizzate simbolicamente dalla Chiesa a seconda del tempo liturgico in corso o delle feste che si stanno celebrando: bianco, rosso, violaceo, verde, rosaceo, nero, dorato, azzurro.
BIANCO: viene utilizzato durante le solennità e le feste in occasione della Pasqua, Natale nel Giovedì Santo, nei sacramenti quali il Battesimo, il Matrimonio, l’Ordinazione, la Comunione.
ROSSO: come la Passione di Cristo, viene utilizzato la Domenica delle Palme, il Venerdì Santo, la Pentecoste, l’Esaltazione della Santa Croce, la Confermazione (Cresima) e per le esequie del Papa.
VERDE: simbolo di speranza, viene utilizzato nelle domeniche e nei giorni feriali del tempo ordinario.
VIOLACEO: detto volgarmente viola, è il colore della penitenza,  e dell’attesa. Utilizzato nel sacramento della confessione e nella celebrazione del rito delle esequie e nella commemorazione dei defunti.
NERO: è un colore in disuso, che ha lasciato spazio al violaceo.
ROSACEO: detto volgarmente rosa, anch’esso è divenuto facoltativo, veniva collocato fra il bianco ed il violaceo, simbolo di penitenza.
DORATO: è il colore che può essere utilizzato in sostituzione di tutti gli altri, ad eccezione del violaceo.
AZZURRO: è inserito in molti paramenti bianchi e viene utilizzato essenzialmente in onore della Beata Vergine Maria e talvolta in occasione dell’Ascensione.

Lunedì 18 Aprile 2011
Buon Lunedì a tutti. Siamo entrati in Settimana Santa, sotto troverete tutti gli appuntamenti religiosi della Pasqua di Resurrezione.
Buon Onomastico a tutti i Galdino. Galdino nacque a Milano, figlio di piccoli nobili e si avviò alla vita ecclesiastica. Divenne arcidiacono della cattedrale di Milano ma, assiste alla distruzione della città ordinata dall’Imperatore. Cerca di riordinare la città, travestendosi da pellegrino cercando di aiutare il suo popolo nella miseria; in città è tutto in rovina. Pianifica il soccorso ai poveri, rimette in piedi le strutture fondamentali grazie alle donne che vendono i loro gioielli e i loro pochi oggetti di valore. Fa incidere sulla pietra “VOI SIETE QUI SOLO PER SERVIRE I POVERI” e ricomincia da capo a insegnare le preghiere e a pretendere il canto degno di Dio e del suo popolo. Predica instancabilmente e muore sul pulpito della Chiesa di Santa Tecla dopo la Messa.

VITA PARROCCHIALE
Lunedì 18  h. 18.00 S. Messa def. Piras Felice, Scanu Bernardino, Agostina e fam.
Martedì 19 h. 8.00 S. Messa def. Ardu Maria e Sebastiano – h. 18.00 S. Messa Ring. e Trig. def. Fatteri Maria
Mercoledì 20 h. 18.00 S. Messa def. Piras Maccioni Mario, Fatteri Ennio e Agostina
Giovedì 21 Giovedì Santo “Tu vieni a noi come il Servo disposto a soffrire pur di amare fino in fondo. Disposto a piegarsi per compiere il servizio più umiliante, disposto a spezzarsi per donare interamente” h. 18.30 S. Messa in Coena Domini e lavanda dei piedi, h. 22.00 Adorazione comunitaria. H. 10.00 Messa Crismale ad Ales
Venerdì 22 Venerdì Santo ” O legno duro della croce che hai portato il corpo di Cristo, legno bagnato dal suo sudore e dal suo sangue, da te è germogliata la salvezza per questa umanità” h. 18.30 Santa Messa, Liturgia della Passione e adorazione della Croce, h. 20.30 Via Crucis (sotto troverete l’itinerario)
Sabato 23 Sabato Santo “Nel buio della notte un fuoco nuovo. In mezzo all’oscurità si accende una luce, una luce che sfida le tenebre, una luce che contagia tutti coloro che le si avvicinano..”
 h. 22.30 S. Messa Veglia Pasquale nella notte più Santa dell’anno.
Domenica 24 Pasqua di Resurrezione
ALLELUIA! CRISTO E’ RISORTO!
h. 8.00 S. Messa def. Fra Nazareno, H. 9.30 S. Messa def. Piras
h. 11.00 S. Messa pro populo.

Venerdì : ITINERARIO DELLA VIA CRUCIS:

Chiesa Parrocchiale, Via Gramsci, Viale Trieste, Via L. Fois, Via G. Deledda, Via Kolbe, Via Nuova, Via Gramsci, Chiesa Parrocchiale, Via Carmine, Via Eleonora, Via Paderi, Via Martini, Via Gramsci, Chiesa.

Domenica: h. 10.30 S’incontru e S. Messa solenne di Pasqua.
Confessioni Ragazzi: Lunedì dalle 16.00 alle 17.30 per il 1° laboratorio di fede- Giovedì e Venerdì  dalle 16.00 alle 17.30 2° e 3° laboratorio di fede.
Confessioni Adulti: Martedì e Mercoledì h. 9.00
Confessioni Giovani e Cresimati: Venerdì e Sabato
La Parrocchia invita a prenotarsi al più presto per la Benedizione delle Famiglie.

Giovedì 14 Aprile 2011
Buon pomeriggio di inizio primavera a tutti. Oggi si festeggia Santa Liduina Vergine. Liduina era una ragazza molto semplice che abitava in Olanda. Un pomeriggio con i suoi amici pattinava sul ghiaccio, d’improvviso una caduta rovina l’allegra serata. La caduta si trasforma in paresi che la renderà martire in un letto per trentotto anni, soffrendo grandi pene. Decide di offrire il proprio dolore per la salvezza degli altri ma chiede un segno dall’alto che confermi la volontà divina: appare sopra il suo capo splendente l’Ostia eucaristica e la vedono anche i parenti. Da quel giorno la sua casa diventa meta di pellegrinaggi da tutto il nord Europa.

Decessi: in questo tiepido pomeriggio di primavera abbiamo dato l’ultimo saluto alla cara compaesana Signora Dina Grussu. Un abbraccio a tutta la sua numerosa famiglia.

Martedì 12 Aprile 2011
Buon giorno a tutti. Oggi festeggiamo San Zeno (Zenone) vescovo. Originario della Mauritania, vescovo moro e pescatore, patrono di Verona dove si trova una magnifica Basilica a lui dedicata.

Anche oggi i telegiornali ci hanno annunciato che le scosse di terremoto in Giappone hanno fatto ulteriori danni ed altre vittime. Pare che il livello di gravità nucleare della centrale di Fukushima sia oramai pari al disastro avvenuto 20 anni fa in Bielorussia. Vi parlo del Giappone anche per ricordare una loro antichissima tradizione: l’Hanam, ovvero l’ammirazione dei ciliegi in fiore. Questa festa si celebra nei primi giorni del mese di Aprile: i giapponesi si riversano nei parchi immensi delle loro città ad ammirare la fioritura dei ciliegi, festeggiando uno o due giorni in cui la fioritura è al massimo splendore, con balli, feste e allegorie multicolori.
Quest’anno nessuno ammirerà la bellezza della natura perchè essa ha fatto emergere la parte peggiore di sè.

Decessi: oggi salutiamo un nostro compaesano: Vincenzo Ariu. Un abbraccio alla famiglia.
“Ciao Vincenzo, son sicura che ora sorridi, canti  e corri libero come il vento nei campi sterminati del Paradiso”.

SETTIMANA DI VITA PARROCCHIALE

Lunedì 11 h. 18.00: S. Messa def. Casu Ero e def. Ariu Ulderico
Martedì 12 h. 8.00: Santa Messa def. Orrù Giuseppe e fam.
h. 9.30: Ufficio parrocchiale
h. 18.00 S. Messa def. Margiani Efisio
Mercoledì 13 h. 18.00 S. Messa def. Muru Pietro Maria e fam. e Mura Stefano e Venanzio.
h. 18.30: INCONTRO GENITORI DI 5° ELEMENTARE in Oratorio
Giovedì 14 h. 8.00: S. Messa def. Ariu Desiderio, Edulcia e Mafalda
h. 18.00: S. Messa def. Broccia antonio e Luisa
Venerdì 15 h. 8.00: S. Messa def. Orrù Peppina e fam.
h. 18.00 S. Messa def. Casu Lello e Ideale
H.18.30: Via Crucis Meditando La Passione di Gesù
Sabato 16 h. 18.00: S Messa def. Pascalis Gisa
Domenica 17: DOMENICA DELLE PALME h. 8.00: S. Messa def. San Pio da Pietralcina
h. 10.00: S. Messa
h. 11.00: S. Messa Trigesimo Lulliu Flaviano

SETTIMANA DEI CENTRI D’ASCOLTO
DELLA PAROLA DI DIO NELLE FAMIGLIE
MARTEDI h. 19.00   fam. Batzella, Via Spano
h. 21.30   fam. Giglio, Via Vivaldi
MERCOLEDI h. 19.00 fam. Serra Via S. Antonio
GIOVEDI h. 19.00 Sede AIS
h. 18.30 fam. Orrù Sandro, Via Onnis
h. 18.30 fam. Secchi, Via Murenu
h. 19.00: Rosario nella casa di Cannas Bernardino in Via Cavallera 12
VENERDI h. 21.30 fam. Broccia, Via Gramsci

DOMENICA DELLE PALME: benedizione dei rami alle ore 10.00 in chiesa, alle 11.00 al Carmine

PROSSIMI EVENTI:

Il 1° Maggio, come ogni anno, ci sarà il pranzo di autofinanziamento del gruppo SCOUT MOGORO. I biglietti sono in vendita presso la sede o attraverso i giovani scout di Mogoro.

Venerdì 8 Aprile 2011
Buona giornata a tutti. Sapete, l’8 Aprile del 2003 in Puglia ci fu una copiosa nevicata….

Un’altra curiosità: le stelle comete sono tra gli oggetti cosmici più monitorati. Nel medioevo erano portatrici di pestilenze e carestie oggi invece sono tra gli oggetti astronomici più affascinanti del cielo. Possiamo definirle palle di neve erranti, misteriose spose dal candido velo o semplici “spore cosmiche” .
Oggi festeggiamo Santa Maria Rosa Giulia. Nacque da una famiglia agiata ma anni dopo la miseria colpì la sua famiglia e fu costretta ai lavori più pesanti e umili. All’età di 22 anni fu colpita da paralisi alle gambe e attraverso il suo parroco iniziò a tenere il catechismo dei bambini.  Prese i voti e diverso tempo dopo miracolosamente avvenne la guarigione alle gambe. Era devota al sacro cuore ed ebbe il dono di grandi miracoli.
Decessi: questa sera daremo l’ultimo saluto ad un nostro compaesano, il signor Emilio Maccioni. A tutta la sua famiglia un grande abbraccio.

Lunedì 4 Aprile 2011
Buona giornata a tutti. Che ne dite, la primavera è alle porte? Oggi festeggiamo un grande santo: Sant’Isidoro (il nome del mio gatto…) di Siviglia. Era un uomo di profonda umiltà e carità. Ebbe due fratelli vescovi e santi, Fulgenzio e Leandro, e una sorella, Fiorentina, religiosa e santa. Attraverso la sua bontà è stato insignito dalla chiesa Dottore Egregio.

Decessi: Ieri sera è deceduta una nostra compaesana, la signora Maria Concetta Melis. A tutta la sua famiglia il nostro abbraccio. I funerali si terranno domani sera.

SETTIMANA DI VITA PARROCCHIALE

Lunedì h.18.00 S. Messa def. Muru Efisia
Martedì h. 8.00: S. Messa def.  Casu Salvatore – Pala Maurizio
h. 9.30: Ufficio Parrocchiale
Mercoledì h. 18.00 S. Messa def. Gallus Siro, Antonia, Sebastiano
Giovedì h. 18.00 S. Messa def. Maccioni Tonio, Assunta – Maccioni Bernardino
Venerdì h.9.00 S. Messa SANTE QUARANTORE (def. Grussu Aurora)
h. 15.30 Celebrazione della confessione dei ragazzi della Prima Comunione
Sabato  SANTE QUARANTORE
h. 18.00 S. Messa def. Putzolu Gilia
Domenica SANTE QUARANTORE
h. 8.00 S. Messa
h. 10.00 S. Messa dei bambini
h. 11.00 S. Messa Battesimi e 50° di Matrimonio
In Parrocchia si raccolgono le offerte per le Missioni

Domenica 3 Aprile 2011
Buona domenica a tutti. Spero siate già alla finestra ad ammirare questa splendida giornata di sole primaverile!

Oggi si festeggia San Riccardo Vescovo. Nacque da modesti fattori. Fu un uomo di grande carità,  pieno di comprensione  e particolarmente sensibile per le sofferenze dei malati e degli anziani. Morì mentre si adoperava alla costruzione di una chiesa a Dover. San Riccardo è venerato come patrono dei cocchieri, forse perchè da giovane, si occupava dei cavalli nella fattoria del padre.

Decessi: Stasera daremo l’ultimo saluto ad un nostro compaesano, il signor Carlo Oldani. Alla famiglia vada il nostro abbraccio.
Domani pomeriggio il nostro saluto sarà per la signora Isabella Ariu vedova Cirronis, siamo vicini nel dolore ai figli. Un abbraccio.
Daremo un ultimo saluto alla cara signora Chiara Orrù vedova Piras, un caloroso abbraccio ai figli.  Con affetto.

Venerdì 1 Aprile 2011
Buongiorno!
Buon giorno a tutti e buon pesce d’ Aprile!  Ma voi sapete le origini del Pesce d’Aprile? A quanto pare non sono note ma si pensa siano legate all’equinozio di primavera che cade il 21 Marzo. Prima dell’adozione del Calendario Gregoriano nel 1582 veniva considerato come Capodanno: con la riforma gregoriana si spostò il capodanno al 1° Gennaio ed in Francia si proseguì la tradizione consegnando comunque i regali vuoti in corrispondenza del 1° di Aprile. Alla strana usanza venne dato il nome di Poisson d’Avril, per l’appunto Pesce d’Aprile!

Oggi festeggiamo Sant’Ugo vescovo e Santa Maria Egiziaca. Vi vorrei parlare di lei. Era nata ad Alessandria d’Egitto e si guadagnava da vivere facendo la prostituta. Fuggita da casa all’età di 12 anni, a 29 si imbarcò con una nave di pellegrini diretta in Terra Santa. Arrivata a Gerusalemme , volle partecipare  alla festa del Santo Sepolcro, ma prima di entrare in chiesa fu come trattenuta da una forza invisibile mentre una voce dentro lei le diceva che non sarebbe stata degna di vedere la croce di Colui che era morto attraverso dolori inenarrabili. Si convertì e andò a vivere solitaria nel deserto oltre il Giordano dove restò per 47 anni. Là fu trovata da un monaco che le diede la Santa Comunione, promettendole di tornare l’anno successivo. Quando fece ritorno la trovò morta. Secondo la tradizione la tomba fu scavata dagli artigli di un leone.

Decessi: Stasera sarà celebrato il funerale del nostro compaesano Bernardino Melis: siamo vicini alla famiglia nel dolore.


PROSSIMI EVENTI


Almanacco di mogoresbook | Aprile 2011
a cura di Manuela Orrù

Notizie, avvenimenti ed eventi mogoresi da leggere per sentirsi coinvolti nella vita del paese, da vicino o da lontano. Informeremo di nascite, decessi, matrimoni, lauree, feste religiose, ricorrenze particolari, eventi di interesse pubblico e altro.

  • Nascite: se ci informerete, saremo ben lieti di pubblicare il nome e, se volete, la foto del piccolo con mamma e papà.
  • Matrimoni: comunicateci le date del vostro matrimonio e saremo ben felici di annunciarlo!
  • Lauree: volete condividere il vostro successo nello studio? Comunicateci la data, e se volete il tema della vostra tesi,  noi lo pubblicheremo con i nostri migliori auguri per un eccellente futuro.

Se vuoi segnalare un evento compila il form:


Questa rubrica è  curata da Manuela Orrù.
Manuela vi ricorda che offre tutta la competenza, l’umanità e il rispetto della sua agenzia nel caso vi troviate nella spiacevole condizione che venga a mancare un vostro caro.
Tramite il sito Internet Onoranze Funebri Excelsior potete inviare un messaggio di cordoglio ai congiunti del defunto, il vostro pensiero sarà raccolto, stampato su carta pergamena e recapitato gratuitamente.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...